LA SALA DELL’

ACQUA

Raccolta come una goccia d’acqua incastonata nella roccia, questa sala circolare è dedicata al principio femminile, alla conoscenza e alla memoria.

Unica nel suo genere, le pareti di questa sala sono scritte con segni e simboli di dodici alfabeti antichi, il cui scopo è perpetuare conoscenze e memorie ancestrali, mentre quattro serpenti dorati indicano i punti di affioramento delle Linee Sincroniche.

PRENOTA UNA VISITA

La particolare architettura di questa sala ricorda la forma dell’utero, a rappresentare la forza contenitiva e generatrice del principio femminile a cui la Sala dell’Acqua è dedicata. Le sue pareti circolari sono state decorate da Falco Tarassaco allo scopo di depositare memorie e conoscenze antiche, affinché possano risvegliare in coloro che le osservano intuizioni e ricordi ancestrali relativi alle nostre origini.

Sul soffitto una cupola di vetro Tiffany richiama il tema della vita marina, attraverso delicate sfumature azzurre che si fondono ai colori delle conchiglie. Sul pavimento un mosaico, raffigurante sei delfini, fa da specchio ai motivi marini della cupola, a ricordare che da sempre l’acqua è la culla avvolgente da cui ha origine la vita.

Sull’altare, incastonato nella nuda roccia, spicca una sfera in cui si riflette il ricamo della cupola. In tutte le sale dei Templi è visibile, in punti diversi, la roccia: un modo per onorare la madre terra e ricordarci che siamo i suoi ospiti. Un altro piccolo altare è posto in cima alla scala incastonata nel calice che si apre nelle pareti. Su di esso una sfera blu, davanti ad una vetrata dedicata alla luna, brilla dall’alto come l’astro a cui è collegata.

Nelle pareti circolari della sala, coperte di scritte i cui segreti non sono ancora del tutto svelati, si apre un vano a forma di calice. Lo stelo del calice è composto da gradini che conducono verso la parte superiore della coppa, in cui è contenuta una vetrata dedicata alla luna e all’intuizione.

Al centro della cupola in vetro Tiffany spicca questo rosone, ispirato al femminile che genera la vita. I suoi colori richiamano il verde della terra, resa fertile dall’acqua, e il rosa delle conchiglie, nate dall’incontro della sabbia e dell’acqua. La sua struttura compositiva dei segni in Lingua Sacra al suo interno è su base otto.

VISITA DI GRUPPO O ESPERIENZA PERSONALIZZATA:
SCOPRI I TEMPLI A MODO TUO.

CONTATTACI

VUOI PORTARE UN TUO GRUPPO?
CONDURRE PRATICHE SPIRITUALI NEI TEMPLI?

CONTATTACI

VUOI PORTARE UN TUO GRUPPO?
CONDURRE PRATICHE SPIRITUALI NEI TEMPLI?

CONTATTACI
Scopri l’Abaton

I NOSTRI VISITATORI DICONO

ESPLORA LE

ALTRE SALE

Rimani in contatto tramite la nostra newsletter!

Con l’iscrizione dichiaro di aver letto le informazioni sul trattamento dei dati personali.

    TEMPLI DELL’UMANITÀ

    DAMANHUR

    Via Pramarzo 3
    10080 Baldissero Canavese (TO)
    Italia

    contattaci